+34 653397879 / +39 3409567713 info@andmoretrainer.com
Seleziona una pagina

Sembra una contraddizione in termini, ma ti posso assicurare che il titolo è stato pensato a mente lucida e senza effetti alcolici. Scherzi a parte, il titolo è rappresentativo, rappresentativo di quanto la nostra società occidentale ci abbia, inevitabilmente, condotto a una evoluzione, da un certo punto di vista, e ad una importante involuzione da un altro punto di vista.

L’essere umano, lo dimostra la scienza, è un animale. Pertanto, come tutti gli animali, ha degli istinti primordiali e delle attitudini innate. Spesso, soprattutto nella formazione, viene citato il cervello rettile o istintivo. Il cervello più antico, il rettiliano appunto, è stato nel tempo soggetto di analisi approfondita, tuttavia poco considerato nel mondo della formazione e soprattutto, del business. Risultato? Una multitudine di concetti, assolutamente reali e sacrosanti, ugualmente svuotati da una parte molto più profonda e difficilmente definibile. Se è vero che l’essere umano è l’animale più evoluto, è vero anche che lo stesso ha dimenticato molti degli aspettti più istintivi comportamentali per dare maggiormente spazio a abitudini, culture e usanze. E tutto questo, col business, cosa centra?

Beh è innegabile affermare che, per un imprenditore, la gestione corretta delle risorse umane è tra gli aspetti più complessi. Indubbiamente l’essere umano è una specie complessa, con tantissime sovrastrutture, emozioni e sentimenti contrastanti, ugualmente è altrettanto vero che, molto spesso, tutte queste sovrastrutture ci impediscono di essere totalmente sinceri, totalmente trasparenti; spesso infatti ci inducono a mentire.

Come fare dunque a valutare i membri del nostro team o della nostra azienda… Beh molto molto complesso, così complesso che è difficile dare delle regole basiche valutative; alcuni ci hanno provato e ci provano con vari test comportamentali o attitudinali, curriculum vitae, colloqui… Però, in tutto questo, manca una attenta analisi, una percezione assoluta del dettaglio, determinata dal fatto che tutte queste analisi sono effettuate, sia dal soggetto attivo che passivo, col cervello evoluto, atto a mentire, (Neo-corteccia) bello attivo e pulsante. Difficile dunque, in queste condizioni, arrivare al vero nocciolo del sistema comportamentale della persona, con evidenti difficoltà valutative che compromettono: fiducia, comunicazione, veridicità e affidabilità. Tutti aspetti che sono fondamentali in un team di grande successo. Pensate che, in una recente lettura, essendo appassionato di film, abbiamo evinto come, per le riprese del “Signore degli anelli”, il cast fosse stato coinvolto ben 2 anni prima a effettuare attività assieme, anche estreme, per valutarsi e stringere un rapporto. I risultati parlano chiaro….

E nella tua azienda? ancora ti affidi a test comportamentali da svolgere tranquillamente a casa? Ti affidi ancora all’ignobile C.V.? Oppure sei un imprenditore che guarda avanti, un imprenditore che se ne frega altamente dello Status Quo e pensa col suo cervello?

Se sei una persona di questo tipo, allora sappi che per evolvere la tua azienda, dovrai involvere il comportamento dei tuoi collaboratori fino ad arrivare alla loro vera essenza. Solo così, attraverso una analisi comportamentale specifica che mira a comportamenti istintivi, avrai la quasi totale certezza che il tuo team, la tua squadra, il tuo equipaggio, siano esattamente quelli giusti con cui effettuare la tua “impresa”.